CrpTv n.18 del 19 luglio 2013

     
 
SETTE GIORNI IN CONSIGLIO

Il Consiglio regionale nella seduta del 16 luglio ha approvato all'unanimità dei votanti un ordine del giorno, primo firmatario Roberto Placido (Pd), di condanna per la violenza verbale del consigliere Davide Bono (M5S). Il documento invita a esprimersi con forme improntate all'etica pubblica e con rispetto per il prestigio delle istituzioni democratiche. L'Assemblea ha poi approvato un ordine del giorno per avere più insegnati nelle scuole piemontesi ed ha iniziato il dibattito dei documenti di vari gruppi sull'ipotesi di chiusura del punto nascita dell'Ospedale di Carmagnola.

PRIMO PIANO
01) Iniziato l'esame dei documenti finanziari
In I Commissione, presidente Angelo Burzi, l'assessore al Bilancio, Gilberto Pichetto, ha illustrato i contenuti del disegno di legge di assestamento al bilancio. Tra i vari documenti finanziari all'esame in Commissione anche la delibera dell'Ufficio di presidenza per l'assestamento al bilancio dell'Assemblea, che presenta risparmi per oltre 10 milioni di euro.
[intervista al presidente Cattaneo]
----------------- (stacco Porte Aperte)---------------

02) Ordini del giorno Sanità
La chiusura del punto nascita dell'Ospedale San Lorenzo di Carmagnola è l'argomento che accomuna i quattro ordini del giorno illustrati in Consiglio regionale. I gruppi di opposizione hanno criticato la riforma della sanità piemontese, attuata nel rispetto delle disposizioni del Governo nazionale, mentre la maggioranza ha difeso una politica che comunque non comprometterà la cosiddetta sanità dei territori. La discussione e le votazioni in merito ai documenti sono state rinviate alla prossima seduta.
[interviste a Nino Boeti (Pd) e Augusta Montaruli (Fratelli d'Italia)]

03) Servono 200 insegnanti in più nelle scuole piemontesi
Il Consiglio regionale ha approvato all'unanimità, il 16 luglio, l'ordine del giorno presentato da Gianna Pentenero (Pd) e condiviso da numerosi consiglieri di maggioranza e opposizione, per chiedere al Ministero dell'Istruzione 200 posti in più nell'organico del personale docente delle scuole piemontesi. Il documento cita alcuni punti critici della scuola in Piemonte: l'aumento del numero degli alunni per classe, il sempre crescente numero di allievi stranieri che hanno bisogno di percorsi formativi mirati, la maggiore richiesta del tempo pieno nella scuola primaria.

04) Delegazione Tnt
Al termine della seduta del 16 luglio il vicepresidente del Consiglio regionale Roberto Placido, numerosi consiglieri e l'assessore regionale al Lavoro Claudia Porchietto, hanno ricevuto una delegazione di dipendenti e sindacati della Tnt Express Spa. I delegati hanno chiesto al Consiglio e alla Giunta regionale di agire presso il Ministero dello Sviluppo economico affinché l'azienda ritiri le procedure di mobilità e si doti di un piano d'impresa efficace per poter proseguire l'attività di corriere espresso.

05) Udienza giudizio parificazione
Ammonta a tre miliardi di euro il disavanzo reale della Regione Piemonte. È quanto emerso mercoledì 17 giugno dal giudizio di parificazione sui bilanci 2012 analizzati dalla Corte dei Conti, alla presenza del presidente del Consiglio Valerio Cattaneo e del presidente della Giunta Roberto Cota. Il rendiconto è stato approvato nelle sue linee generali, la Corte ha ordinato di rettificare alcune voci che comparivano solo nello stato patrimoniale, come il debito della Sanità. L'assessore al Bilancio Pichetto ha assicurato la totale copertura del disavanzo entro il 2014

22/07/2013