CrpTv n.9 del 17 maggio 2013

     
 
SETTE GIORNI IN CONSIGLIO
Nella seduta del 14 maggio il Consiglio regionale ha approvato a maggioranza una modifica della normativa sulla programmazione sociosanitaria ed ha iniziato l'esame della proposta di legge di abolizione dei tre garanti dei diritti dell'infanzia, dei detenuti e quello degli animali, il cui esame, al termine del dibattito generale, è stato rinviato ad altra seduta. Nel pomeriggio l'Assemblea ha respinto la proposta di legge al Parlamento per l'introduzione di codici identificativi alle divise delle forze dell'ordine ed ha approvato all'unanimità un ordine del giorno di condanna delle violenze contro il cantiere della Tav.

IN PRIMO PIANO
01) Sul ruolo delle forze dell'ordine
Dopo un ampio dibattito, il Consiglio regionale nella seduta del 14 maggio, respingendo l'articolo 1 con 29 voti contrari della maggioranza (a favore quattro voti da M5S, Sel, FdS e uno dal Gruppo misto), ha bocciato la proposta di legge al Parlamento, presentata dal M5S che prevedeva codici identificativi individuali sulle divise degli appartenenti alle forze dell'ordine. L'Assemblea ha poi approvato all'unanimità un ordine del giorno, primo firmatario il presidente Valerio Cattaneo, di piena solidarietà alle Forze di polizia e di condanna degli atti di violenza avvenuti, fra il 13 e il 14 maggio, contro il cantiere Tav di Chiomonte. Sullo stesso argomento è stato respinto il documento presentato da Davide Bono (M5S).

02) Programmazione sociosanitaria
Novità per i servizi sociali gestiti dalle Asl in forma associata. Con 28 sì della maggioranza e 19 non votanti dell'opposizione il Consiglio regionale ha approvato il 14 maggio la modifica della legge regionale con le "Norme per la programmazione sociosanitaria e il riassetto del servizio sanitario regionale". Il provvedimento, modifica la normativa riguardate le modalità di esercizio associato dei servizi sociali, mediante la delega all'azienda sanitaria locale.

03) Delegati sindacali Unilogistic
Prima della seduta del 14 maggio, il vicepresidente del Consiglio regionale Roberto Placido, capigruppo e consiglieri, hanno ricevuto a Palazzo Lascaris una delegazione sindacale di lavoratori della Unilogistic di Rivalta (To) che rischiano di rimanere senza lavoro. I delegati di Filcams Cgil e Fisascat Cisl hanno chiesto che la Regione s'incarichi di aprire un tavolo di concertazione.

IN BREVE

04) Studenti premiati per l'Europa
05) Libro sui Comuni del Vco
06) Seminario del Corecom a Torino
07) Delegazione tedesca del Land Renania Palatinato
08) Il Consiglio regionale al Salone del Libro
09) Concerto del 2 giugno
10) Infoatti del Consiglio regionale
11) Fotografa Palazzo Lascaris

28/06/2013