La riforma delle Ipab

     
 

Dopo 16 anni la Regione Piemonte riforma il sistema delle Ipab, le istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza che si occupano soprattutto di attività socio-assistenziale. La nuova norma approvata dal Consiglio regionale ne prevede la trasformazione in aziende pubbliche di servizi alla persona o in persone giuridiche di diritto privato. Il criterio scelto si basa sul valore di produzione, determinato dalle entrate effettive ordinarie nel corso degli ultimi tre anni di attività. In particolare, quelle con valore medio di produzione inferiore a 1 milione e mezzo di euro sono destinate a essere privatizzate, quelle che superano i 2 milioni diventeranno aziende pubbliche mentre quelle che si collocano tra i due parametri hanno la facoltà di scegliere una delle due opzioni.

Intervista a :

Domenico Ravetti (Pd)
Davide Bono (Movimento 5 Stelle)

31/07/2017