Liliana Segre, bambina ad Auschwitz

Aula Magna dell'Università di Torino gremita di studenti delle scuole superiori, il 13 febbraio, per ascoltare Liliana Segre e il racconto di un anno e mezzo della sua vita di ragazzina tredicenne nel campo femminile di Auschwitz-Birkenau. L'incontro, nell’ambito delle iniziative per il Giorno della memoria, è stato organizzato dal Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio regionale, con il Museo diffuso della Resistenza e l'Università. Liliana Segre, che oggi ha 86 anni, è una dei 25 sopravvissuti dei 776 bambini italiani di età inferiore ai quattordici anni, deportati ad Auschwitz. All’inizio degli anni ’90, diventata nonna, ha deciso di uscire dal suo quarantennale silenzio e di testimoniare la sua esperienza.
[interviste a: Liliana Segre, testimone, deportata ad Auschwitz, e Nino Boeti, Comitato Resistenza e Costituzione ]

20/02/2017