Vai ai contenuti

leggi i contenuti

Lis n.03 - Febbraio 2017

     
 
IN QUESTO NUMERO

Sicurezza degli sport montani, una nuova legge
Referendum per la fusione di due Comuni
Il Corecom all’inaugurazione dell’anno giudiziario

SETTE GIORNI IN CONSIGLIO

In apertura della seduta del 31 gennaio, il Consiglio regionale ha commemorato le vittime della tragedia dell’Hotel Rigopiano, travolto da una valanga. L’Assemblea ha poi approvato: la legge in materia di sport invernali, il nuovo Statuto del Consorzio di bonifica della Baraggia biellese e vercellese, e l’indizione del referendum consultivo per la fusione dei Comuni di Rimasco e Rima San Giuseppe. Il Consiglio regionale ha infine discusso e votato diversi atti di indirizzo: di condanna del massacro dei prigionieri politici iraniani nel 1988; contro la riduzione dei servizi postali nei piccoli comuni; per la promozione della via Francigena; per la vendita delle case atc ai profughi italiani; sulla psicologia penitenziaria; per il riconoscimento di due sindromi rare; sul mantenimento delle quote in banca Etica; sulle politiche di conciliazione tra tempi di vita e lavoro.

PRIMO PIANO

01) Sicurezza degli sport in montagna, una nuova legge
Il Piemonte ha una nuova legge in materia di sport invernali. L’ha approvata il Consiglio regionale all’unanimità, con l’eccezione del movimento 5 Stelle, che non ha partecipato al voto perché avrebbe voluto più restrizioni, come il divieto assoluto dell'eliski, che comunque è stato regolamentato per la prima volta. La legge, che promuove la sicurezza e lo sviluppo montano e tutela l'ambiente, definisce le aree sciabili, precisa il loro utilizzo anche nel periodo estivo, pone limiti all’edificazione, specifica le responsabilità dello sciatore, dei gestori degli impianti e degli amministratori locali.

02) Referendum per la fusione di due Comuni
Si terrà in una domenica compresa tra il 15 aprile e il 15 giugno nei Comuni di Rimasco e Rima San Giuseppe, in provincia di Vercelli, il referendum consultivo per la fusione dei due enti in un unico municipio. Se il referendum, che non prevede quorum, verrà approvato dalle popolazioni interessate, i due enti si fonderanno, con legge regionale, nel nuovo comune di Alto Semenza. Si tratta della sesta fusione in ordine di tempo pervenuta alla Regione negli ultimi tre anni.

03) Il Corecom all’inaugurazione dell’anno giudiziario
È intervenuto anche il presidente del Corecom Piemonte, Alessandro De Cillis, alla cerimonia di inaugurazione dell’anno giudiziario presieduta dal presidente della Corte d’Appello, Arturo Soprano. Nel corso del suo intervento, ha sottolineato l’importante funzione svolta dal Comitato con l’istituto della conciliazione, strumento obbligatorio e gratuito di risoluzione delle controversie tra utenti e operatori di comunicazioni, che da un lato offre un servizio utile al cittadino e dall’altro assorbe e annulla un costo che diversamente peserebbe sulle spalle dei tribunali. Alla cerimonia, tra le numerose autorità civili, militari e religiose, hanno partecipato il presidente del Consiglio regionale, Mauro Laus, con i vicepresidenti Daniela Ruffino e Nino Boeti, e il presidente della Regione, Sergio Chiamparino.

20/02/2017