CRP - Web tg n.24 del 14 giugno 2013

     
 
Seduta dell'11 giugno
Dopo la commemorazione del maggiore La Rosa ucciso in Afghanistan, il Consiglio regionale ha approvato due ordini del giorno. Il primo riguarda i rilievi mossi dalla Corte dei Conti ai rendiconti dei gruppi consiliari per il 2012, il secondo impegna la Giunta regionale a sostenere il consumo della filiera corta agroalimentare piemontese in ospedali e strutture della pubblica amministrazione.

Consigli comunali dei Ragazzi
Giovani Consigli comunali dei Ragazzi del Piemonte crescono. E si sono dati appuntamento a Torino per incontrarsi, confrontarsi e condividere esperienze e progetti. Organizzato dal Consiglio regionale del Piemonte, che dal 2008 ne custodisce il Registro, l'happening ha rappresentato un'occasione per consentire ai giovanissimi amministratori di mettere in comune le attività realizzate negli ultimi due anni e permettere ai Consigli di Pinerolo (To), Omegna e Varzo (Vco), costituitisi nel frattempo, d'iscriversi nel Registro.

Wi-fi libero alla Biblioteca regionale
Dopo Palazzo Lascaris e le altre sedi del Consiglio regionale, anche nella Biblioteca della Regione Piemonte è possibile collegarsi liberamente al wi-fi. L'accesso alla rete, aperto a tutti, è disponibile, senza necessità di registrazione, semplicemente selezionando con il proprio notebook, tablet o smartphone, "Wi-Pie la rete per tutti" e accettando le condizioni d'uso. L'attivazione del wi-fi rappresenta un passo avanti nella direzione di garantire a tutti i cittadini l'accesso alle informazioni, compito fondamentale delle biblioteche pubbliche.

Viaggio studio a Bruxelles
Trentadue studenti piemontesi delle scuole medie superiori sono andati alla scoperta delle istituzioni europee di Bruxelles. Si tratta del viaggio studio per un gruppo di vincitori della 29esima edizione del concorso, organizzato dalla Consulta europea del Consiglio regionale in collaborazione con l'Ufficio scolastico regionale. La delegazione piemontese, accompagnata dal consigliere regionale Giovanni Negro, ha visitato il Parlamento, la Commissione europea e alcuni punti di interesse storico culturale della capitale belga.

Progetto scolastico europeo Comenius
Ricevuto un gruppo di studenti e insegnanti di otto paesi europei: Turchia, Romania, Spagna, Lituania, Polonia, Grecia, Galles e Italia. I ragazzi partecipano a Torino al Progetto europeo Comenius "Yes to a healthy lifestyle" (Sì ad uno stile di vita salutare) che promuove la collaborazione didattica tra scuole di diversi Paesi, utilizzando l'inglese e le tecnologie multimediali.

28/06/2013